presidio di lotta a genova contro i tagli ai servizi sociali

Nazionale -

I tagli del governo Berlusconi e di tutti quelli che lo hanno preceduto hanno messo in ginocchio tutti i servizi pubblici e particolarmente i servizi sociali.

Il Comune di Genova ha fatto pochissimo per contrastare gli effetti di queste scelte scaricando di fatto le conseguenze dei tagli sulle cooperative, i lavoratori e gli utenti.

I servizi sociali sono in uno stato di grave sofferenza ormai da anni.  Mancano risorse, strutture e personale sia nel pubblico che nel privato sociale.

I lavoratori del settore, che svolgono SERVIZIO PUBBLICO, con il loro impegno e la loro professionalitā hanno contenuto gli effetti negativi derivanti dalla riduzione di risorse. Ora hanno esaurito la pazienza e dicono BASTA !!

Per far sentire la nostra voce, in occasione della presentazione del bilancio 2009 del Comune abbiamo indetto un

PRESIDIO

MARTEDI 2 DICEMBRE ORE 17

                                    PALAZZO TURSI in VIA GARIBALDI

Ancora una volta saranno messi a bilancio soldi che in realtā non ci sono e non vi č certezza di reperire.

Formalmente non si taglia subito e si fa bella figura: poi, in silenzio, si ridimensionano tutti i servizi.

Invitiamo quindi tutti i lavoratori del settore, iscritti e no, a partecipare per dire no ai tagli e chiedere con forza

 

  • DIFESA E RILANCIO DEI SERVIZI SOCIALI

 

  • AUMENTO DEGLI STANZIAMENTI NEL SETTORE

 

  • CERTEZZA DELLE RISORSE

 

  • GARANZIE SULLE RISORSE PER ADEGUARE I CONTRATTI

 

                                 Coordinamento lavoratori terzo settore Rdb Cub