PARTONO I SALDI DEL COMUNE: 3x1 SU TUTTA LA GAMMA DEGLI EDUCATORI SCOLASTICI.

PIU' UTENTI E MENO SICUREZZA PER TUTTI.

Bologna -

Lunedì 1 luglio 2013 presso la prefettura di Bologna si è tenuto l'incontro di conciliazione inerente lo stato di agitazione che l'Unione Sindacale di Base ha proclamato a causa della grave situazione che vivono i disabili e gli operatori dei centri estivi impiegati con la cooperativa Quadrifoglio..

Nell'ambito degli interventi di sostegno e integrazione ai bambini disabili, sul servizio a commissione ASP Irides "Estate in città 2013", si è riscontrato che  in molti casi  un singolo educatore dovrà intervenire su più bambini contemporaneamente, contrariamente a quanto avviene nel servizio di integrazione prestato durante l'anno scolastico. Questo tipo di accorpamento pregiudica gravemente la sicurezza e l'incolumità degli utenti e degli operatori che, oltretutto,  vedono diminuire il proprio salario poiché questa assegnazione non garantisce la copertura dei monte ore contrattuali. Inoltre per effetto di questa ennesima geniale intuizione dell'amministrazione comunale di Bologna molti operatori sono rimasti del tutto sprovvisti di lavoro.

Un vero peccato che all'incontro in Prefettura mancassero proprio i rappresentanti della pubblica amministrazione. Né la giunta Merola, né ASP Irides, infatti hanno ritenuto di doversi presentare all'incontro e spiegare i motivi di questa scelta.

Ci troviamo ancora una volta di fronte a un atteggiamento ingiustificabile da parte delle istituzioni che si pongono come obbiettivo il risparmio, e come sempre a farne le spese sono le fasce più deboli: disabili e operatori del sociale.

LUNEDI 8 LUGLIO, DALLE ORE 18.30 ALLE ORE 20.30 PRESSO USB FEDERAZIONE REGIONALE (Via Monterumici 36/10, Bologna), ASSEMBLEA SINDACALE RETRIBUITA PER DISCUTERE DI TUTTI I TEMI RELATIVI ALLA SITUAZIONE OCCUPAZIONALE ESTIVA DEGLI EDUCATORI IMPIEGATI NEI SERVIZI SCOLASTICI.

 
p. USB Lavoro Privato

Rosalia Mendicino

3478144362