Roma - lavoratori coop sociali in lotta contro il blocco degli stipendi

Roma -

ROMA: ALEMANNO DISTRUGGE I SERVIZI SOCIALI

 

Bloccati i pagamenti alle coop sociali

 

DA DUE MESI GLI OPERATORI DELLE COOP SOCIALI SENZA STIPENDIO

 

 

Il sindaco Alemanno ha bloccato indiscriminatamente tutti i pagamenti della precedente amministrazione, fra i quali i compensi dovuti agli operatori sociali dipendenti di cooperative che assistono gli anziani, i disabili e i bambini nelle scuole di Roma.

 

Così da due mesi migliaia di operatori sociali della Capitale non stanno percependo lo stipendio e, dato che le cooperative affidatarie dei servizi pagano i dipendenti a fronte delle erogazioni del Comune, alcuni lavoratori attendono lo stipendio persino da aprile.

 

Questo stato di cose va ad aggravare la già drammatica situazione creata dall'enorme precarietà contrattuale e dai livelli salariali da fame di questi lavoratori.

 

Pertanto il “Coordinamento Operatori Sociali Squattrinatì” ha indetto per giovedì prossimo un presidio in Piazza Madonna di Loreto, a Roma, in cui gli operatori, a simboleggiare il grave disagio a cui sono sottoposti, protesteranno in mutande.

 

Cambiano i sindaci e le amministrazioni, ma la condizione di lavoratori e lavoratrici dell'assistenza e dei servizi alla persona rimane insostenibile, e le bollette, gli affitti e i mutui non aspettano i comodi del sindaco Alemanno, gli operatori sociali si mobilitiamo per rivendicare i salario e diritti, senza delegare nulla a cooperative e sindacati concertativi che non hanno mai rappresentato gli interessi dei lavoratori del settore.

 

ROMA Giovedì 24 luglio - ore 10.00

Presidio di Lotta

in Piazza Madonna di Loreto

(angolo Piazza Venezia)

 

 

Roma, 23 luglio 2008

 

RdB/CUB Cooperative Sociali e Terzo Settore

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni